Menu

SAMBO


SISTEMA GRADUAZIONE SAMBO

ELENCO TECNICI_FIKBMS

https://

Cos’è il SAMBO?
Uno Sport, un’arte marziale, nonché metodo di difesa personale originario della Russia, con una
storia
ed una cultura più vicine all’occidente rispetto alle arti marziali asiatiche.
Con una didattica ed una propedeutica già all’avanguardia dalla nascita, un tempo patrimonio delle
scuole militari ed oggi a disposizione di tutti.
L’approccio al SAMBO è alla portata di uomini e donne di ogni età.
Tramite la corretta pratica del SAMBO si possono raggiungere i seguenti obbiettivi: sviluppo degli
schemi motori di base, sviluppo fisico completo e simmetrico, un maggiore sviluppo delle capacità
motorie e della tonicità muscolare.
Un corretto avviamento all’attività agonistica, ma anche la conoscenza di un ottimo e collaudato
sistema di difesa personale.
Il SAMBO è un vero e proprio stile di vita!
“SAMozashita Bes Oruja” ovvero “difesa personale senza armi” è la frase russa da cui deriva il
nome SAMBO, che è lo Sport Nazionale russo. Le sue radici si possono trovare risalendo agli anni
venti, quando presso il Distretto Militare di Mosca e la Dinamo (Centro Sportivo della Polizia),
alcuni esperti lottatori furono incaricati di raccogliere le tecniche migliori da tutti gli stili di
combattimento conosciuti al mondo, con l’obbiettivo di creare lo stile di difesa personale più
efficace per l’Armata Rossa e la Polizia Segreta chiamata Cheka (che poi divenne il KGB). Per
come è stato codificato, il SAMBO può essere considerato una vera lotta Internazionale per
antonomasia, dove i lottatori possono esprimersi trovando spazio per le più varie caratteristiche
tecnico – tattiche. Il SAMBO ha un ricco bagaglio tecnico, per il combattimento ravvicinato od a
distanza, con sollevamenti e proiezioni, prese dolorose, leve articolari ai gomiti, ai polsi, alle spalle,
alle anche, alle ginocchia ed alle caviglie, nonché tecniche di controllo a terra e di soffocamento.
Oltre alla tecnica, il Sambo studia la preparazione fisica, grazie a metodi moderni e collaudati. Il
SAMBO è tradizionalmente praticato, nei paesi della ex Unione Sovietica, non solo come disciplina
da combattimento agonistica, come addestramento per i giovani militari e come preparazione fisica
per gli adulti, ma anche come principale metodo di educazione sportiva per i ragazzi in età scolare.
Il 16.11.1938 è la data di nascita del SAMBO, quando fu riconosciuto disciplina sportiva dal
Comitato Superiore per la Cultura e lo Sport dell’URSS.
La pratica del SAMBO nel mondo è regolamentata dalla FIAS (International Sambo
Federation – web site: sambo.sport ) a cui aderiscono circa 120 federazioni nazionali
provenienti da 5 continenti.
La FIAS segue le regole del Comitato Olimpico Internazionale, che ha riconosciuto il SAMBO
come Disciplina Olimpica il 30.11.2018.
Come sport da combattimento ed arte marziale relativamente nuova per il panorama italiano, anche
il SAMBO sta entrando a far parte del mondo delle nostre palestre.
In Italia il SAMBO è uno Sport riconosciuto dal CONI tramite la FIKBMS, unica federazione
italiana accreditata presso la FIAS, quindi unica federazione italiana legittimata alla formazione
degli insegnanti tecnici secondo il corretto programma della International Sambo Federation,
all’organizzazione dell’attività agonistica ed alla formazione delle Squadre Azzurre per la
partecipazione alle massime competizioni internazionali secondo i principi dell’olimpismo.

Share